Chiara e Federico Wedding

 

“Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l’ho scordato”  W. Whitman

Chiara e Federico si sono sposati lo scorso 29 luglio durante una giornata tiepida ed uggiosa, riscaldata dal calore dei tanti amici e parenti che hanno partecipato a questo evento davvero speciale.

La cerimonia religiosa si è celebrata in un’incantevole chiesetta di paese, immersi in un’allure romantica ed elegante. Courbeilles di calle, orchidee, candele e gocce di luce hanno decorato prima la chiesa romanica e poi la mise en place del ricevimento. I coni porta riso richiamano la forma sofisticata della calla. Tutto comunica silenziosamente.

 543404_517651301647669_535076000_n  560848_517651221647677_1267559645_n     1186964_517652561647543_1193148522_n

Gli sposi hanno poi accolto i loro ospiti presso la splendida cornice di Villa La Quassa a Ispra, dimora storica di grande fascino e atmosfera sulle sponde del Lago Maggiore. Il leitmotiv di tutto il matrimonio è stato il total white ma con un tocco di verde. Tavoli rotondi e imperiali sapientemente decorati da una scenografia di grandi vasi con gypsophila e piccole serre contenenti erba vera.

   

In scenografia tutto comunica silenziosamente, parla tacendo, attraverso il linguaggio muto delle emozioni, delle sensazioni, delle evocazioni. Tutto è stato studiato nei minimi particolari dal tableau de mariage che pende leggiadramente dal soffitto al wedding cake corner di grande impatto visivo ricavato all’interno di un antico camino. La torta è  adagiata su del soffice tulle bianco e un grande tronco d’albero.

  1236732_517655041647295_1192072024_n     

Quello di Chiara e Federico è senza ombra di dubbio un matrimonio dalle sfumature delicate e dall’eleganza ricercata.

Wedding Art Direction La Cinzia L’Atelier dell’Evento

Rossella Putino Photographer

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 2 =