catering-dautunno

Catering d’autunno: i cibi ideali per un buffet di stagione

L’autunno è entrato nel vivo e noi vogliamo offrirvi qualche spunto per un catering di matrimonio all’insegna delle specialità tipiche di questo periodo dell’anno, a cominciare dalla zucca per finire con i tanto amati funghi. Scopriamo insieme tutte le proprietà nutritive di questi piatti tanto amanti.

I cibi dell’autunno

zucca

La zucca è un prodotto tipico dell’America Centrale che in poco tempo ha raggiunto le tavole di tutto il mondo, coi suoi colori giallo/arancione e le sue forme dalla rotondità irregolare, è un ortaggio estremamente versatile e piacevolmente gustoso.

Questa pietanza può essere utilizzata per la realizzazione di qualsiasi portata di un catering di nozze, dall’antipasto al dessert, inoltre la zucca è composta prevalentemente da acqua e per questo ha pochissime calori, verdura ideale per quanti vogliono mantenersi in forma in modo naturale.

Per il suo elevato contenuto di fibre è un dolce alleato per stomaco ed intestino, contiene vitamine fondamentali per la salute e la bellezza dei capelli, della pelle e delle unghie ed è’ ricca di beta-carotene e sostanze anti-ossidanti che favoriscono il processo di rigenerazione cellulare e ritardano il meccanismo alla base dell’invecchiamento di organi e tessuti. La zucca è inoltre un ottimo rimedio contro l’insonnia, l’ansia, lo stress ed aiuta nella prevenzione delle malattie cardiache.

fichi

E’ sempre l’autunno a regalarci un altro rotondeggiante e dolce prodotto: il fico, già conosciuto, apprezzato ed amato dai Fenici, dagli antichi Greci e dal popolo Romano.

I fichi, nelle loro oltre 150 varietà, sono frutti ricchissimi di zuccheri, immediatamente disponibili e altrettanto facilmente consumabili e quindi una fonte di energia buona per tutti, in modo particolare per gli sportivi.

Questi frutti sono ricchissimi di lignina, una fibra naturale che li rende ottimi amici dell’apparato intestinale. I fichi freschi, inoltre, sono una fonte importante di enzimi che facilitano il processo di digestione ed assimilazione degli alimenti, il che contribuisce a renderli un eccellente alimento da consumare a fine pasto.

funghi-e-castagne

Le castagne, sono frutti consumati fin dal Medioevo anche per le proprietà afrodisiache che, si narra, avessero. A differenza dei comuni cereali, però, le castagne non contengono glutine, ragion per cui le loro farine possono sostituirsi a quelle tradizionali nella preparazione di alimenti, sia dolci sia salati, nelle diete per celiaci ed intolleranti.

Le castagne, inoltre, sono una fonte naturale di acido folico ed aiutano a combattere l’anemia; non dovrebbero mai mancare sulle tavole delle donne in gravidanza.

Da ultimo, ma non ultimi i funghi che, con i loro profumi unici sono un vero e proprio invito a nozze dei sensi e rendono ogni piatto unico, sin dai tempi degli antichi Egizi.

I funghi, dal punto di vista nutrizionale, hanno proprietà molto simili a quelle delle zucche, essendo composti principalmente di acqua. Sono, quindi, alimenti a basso contenuto calorico, privi di lipidi e ricchi di fibre oltre che di vitamine e sali minerali.

La loro caratteristica peculiare è quella di contenere selenio in grande quantità, elemento grazie al quale svolgono un ruolo importante nel rafforzamento delle difese immunitarie.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − due =