Profumo mediorientale: La Cinzia organizza ricevimenti di nozze negli Emirati Arabi!

Come vi avevamo accennato alla fine dell’estate La Cinzia si espande al fuori dei confini nazionali. E, dopo aver esportato i nostri servizi di banqueting in Gran Bretagna è finalmente arrivato il momento di approdare anche negli Emirati Arabi.

Prossima è infatti l’apertura di un atelier dedicato all’organizzazione di matrimoni a 360 gradi sul territorio, al quale ci lega non solo una partnership consolidata ma anche una comune visione, elegante e raffinata, delle nozze.

Grazie a questa nuova collaborazione avremo dunque la possibilità di realizzare i nostri progetti artistici, dall’allestimento della location fino alle decorazioni realizzate a mano in linea con il tema scelto dagli sposi d’oriente per il loro matrimonio.

Come vi avevamo già anticipato i pacchetti previsti per i nostri sposi saranno di tre tipologie differenti. Il primo prevederà un progetto artistico in linea con lo stile delle nozze, realizzato tramite collegamento Skype dall’Italia, il secondo sarà legato ad un sopralluogo presso il luogo delle nozze per la realizzazione di un allestimento in sintonia con la location ed il terzo all’organizzazione completa del progetto artistico direttamente in loco.

In attesa che il nostro progetto diventi realtà ecco alcune bellissime immagini delle decorazioni floreali provenienti dagli Emirati Arabi che andranno presto ad arricchire di splendore i matrimoni mediorientali.

 

Dalla Gran Bretagna agli Emirati Arabi, La Cinzia sbarca oltre oceano

Amore e passione per catering e banqueting, cura dei dettagli per un servizio di alto livello che rende ogni matrimonio un evento unico e indimenticabile, unita a un’esperienza decennale nell’organizzazione di cerimonie. Tutto questo fa de La Cinzia un punto di riferimento nel settore del wedding in tutta la provincia di Varese e non solo.

Poco meno di un anno fa il nostro atelier è stato selezionato tra i migliori rappresentanti del made in Italy come Wedding Destination Manager, riconoscimento frutto di un’elevata conoscenza del mercato e della capacità di selezionare i migliori fornitori del territorio varesino, esperienza che ci ha dato l’opportunità di partecipare ad un selezionato workshop in Russia, a Mosca.

Dal Regno Unito agli Emirati Arabi

Ma la nostra voglia di crescere non è finita e per questo abbiamo puntato alla Gran Bretagna. Grazie a un nuovo ufficio di rappresentanza in territorio Londinese e al supporto dell’elegante Villa Il Geraneo di Monvalle, location ideale per tutti gli sposi stranieri che desiderano convolare a nozze sulle sponde del Lago Maggiore, siamo oggi in grado di offrire i nostri servizi di catering e banqueting, con un progetto artistico di massima qualità e cura dei particolari a seconda delle esigenze degli sposi, anche nel Regno Unito.

La sede di rappresentanza si trova a: 207 Regent Street, London W1B 3HH presso All in Italian Ltd Group 3rd Floor. Potete contattarci al numero + 44 (0) 750 1468131, oppure inviando un’email a info@robertasabbatini.com.

Dalla Gran Bretagna passiamo direttamente agli Emirati Arabi, perché le novità che ci riguardano non sono ancora giunte al termine. Grazie alla nuova partnership con un importante atelier del territorio, leader nell’organizzazione di matrimoni a 360 gradi, abbiamo oggi la possibilità di realizzare i nostri progetti artistici, dallo studio dell’allestimento della location, ai fiori, fino alla realizzazione del tableau de mariage e delle decorazioni su misura, anche in medio oriente.

Tre le soluzioni pensate apposta per gli sposi d’oriente:

  • Un primo pacchetto prevede lo studio della location e la realizzazione del progetto artistico nel nostro atelier di Varese via Skype, a seconda dello stile del matrimonio.
  • Il secondo si basa su un sopralluogo nella location delle nozze con un progetto decorativo in perfetta armonia con le caratteristiche del luogo in cui il ricevimento si svolgerà.
  • La terza soluzione punta invece all’organizzazione completa della componente artistica delle nozze, con allestimento direttamente in loco.

La Cinzia l’Atelier dell’evento porta i suoi servizi in Russia

In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà

(Erasmo Da Rotterdam)

 

Un’opportunità incredibile e un sogno che si realizza.

L’entusiasmo di essere selezionati tra sole 50 realtà sul territorio italiano ha creato per La Cinzia L’Atelier dell’Evento non solo grande felicità ma anche l’orgoglio di essere considerati un punto fermo nella professionalità in campo wedding.

Una selezione tra i migliori fornitori made in Italy che hanno saputo dimostrare la loro competenza e passione per il loro lavoro: così, sul palco, anche La Cinzia L’Atelier dell’Evento ha potuto parlare di sè, mostrando le sue capacità e intessendo rapporti oltre Europa che sicuramente daranno un ritorno nel nostro territorio varesino.

M-009Questa esperienza ha già portato a degli sviluppi pragmatici: contatti, un ufficio di rappresentanza alla Moscow City generation Tower ed un appellativo importante, come quello di essere defininti “Wedding Destination Manager, ovvero dei veri e propri manager che conoscono bene il mercato e sanno selezionare e raggruppare i migliori fornitori della zona, per confezionare un pacchetto ad hoc.

La Cinzia L’Atelier dell’Evento inizia quindi un percorso nuovo, che si integrerà ai suoi servizi high quality già presenti sul territorio: ciò permetterà ai nuovi clienti russi di scoprire i nostri luoghi, di assaggiare i nostri prodotti locali, di visitare location e scoprire la bellezza di Varese e delle sue zone vicine.

Una Nazione che come noi ama il buon catering, i piatti varesini, i luoghi d’incanto dei laghi…

Ciò che muove il mondo è l’amore, l’amore per ogni cosa in cui si crede.

La Cinzia L’Atelier dell’Evento crede in ciò che ama e ciò che ama è proprio il suo lavoro, fatto con organizzazione e grazie ad una squadra scelta con cura, per permettere di ottenere il meglio da ogni occasione.

Non ci resta che dire…benvenuta, Russia!

 La Cinzia L’Atelier dell’Evento

Piazza 26 Maggio, 9, 21100 Varese VA
Tel 327 2004013 – Email info@lacinzia.it

 

Lavori di Primavera nel nostro Atelier!

La Cinzia un Atelier tutto per te.

Luci, pareti pennellate dai colori brillanti, angoli nuovi ed emozioni tutte da scoprire.
La Cinzia si rinnova, con una filosofia avvolgente, che ricorda un bellissimo Atelier, dai tendaggi alle vetrofanie, con una cura al dettaglio che ricorda la lavanda profumata e le sinfonie provenzali.
Una passione artistica che si esprime anche nella scelta del feng shui per alimentare la luce interiore e l’energia positiva di questo nuovo ambiente, così che tu possa sentirti a tuo agio, sempre.
Sogni che si realizzano sotto forma di piccoli oggetti, di lampade raffinate e di gessetti magici e profumati che sanno di dolcezza e romanticismo, come in una favola.
Un cambiamento che include un nuovo ambiente studiato appositamente per te: la Boutique del Viaggio. Una vera chicca, che ti permetterà di scoprire itinerari ricercati in relais immersi nella cultura locale, strutture particolari come lodge di lusso e ancora viaggi su misura creati ad hoc con i migliori Tour Operator.
Un amore per la scoperta di nuovi luoghi e città che può essere ritagliato come un abito su misura, per te.
Ed inoltre oggettistica dal sapore romantico e shabby-chic, un laboratorio in cui creare ed immaginare, un occhio particolare per il banqueting, per gli eventi ed i matrimoni, per farti sentire unico e speciale.
Questo è un percorso indimenticabile, che tocca i desideri più intimi, per scoprire un nuovo viaggio che ha per protagonisti i tuoi sogni più segreti.
È giunto il momento di esaudirli.

La Cinzia Atelier dell’Evento
P.zza XXVI Maggio, 9 – Varese

 

IMG_0937IMG_0939

 

IMG_0938

Tutti Protagonisti

ai_image_67_l

Il matrimonio è il giorno più importante nella vita degli sposi, ma è la donna di solito ad attirare le maggiori attenzioni. Nonostante questo, però, anche l’uomo ha il dovere e il piacere di essere impeccabile.

La soluzione più comune per essere perfetto è costituita dalla combinazione giacca gilet e cravatta, con quest’ultima che va scelta in modo appropriato, soprattutto, per il grande giorno.

homeLe cravatte da matrimonio non sono i comuni accessori che si indossano per altre cerimonie, oppure per il lavoro. Sono capi particolarmente speciali e importanti, perché rappresentano il ricordo di un giorno unico. Fondamentale è trovare quello che meglio si addice al proprio stile e personalità. le cravatte di raso di seta, ad esempio, sono un classico, disponibili in varie tonalità di colore da scegliere in base al modello di abito e alla stagione.

Con una cravatta scura, nera o blu, non si sbaglia mai, ma in estate e in primavera meglio optare per tonalità chiare anche pastello. I più esigenti e perfezionisti non mancheranno di farsi realizzare una cravatta su misura, vero e proprio gioiello dell’arte sartoriale Made in Italy.

Le cravatte su misura consentono di scegliere lunghezza, larghezza, tessuti, colori e modelli che maggiormente si addicono al proprio gusto e alla propria fisicità, per esaltare al massimo il proprio stile.

Tagli e colori per il 2014?

Un must saranno i tight corti con fianchetti in risalto studiati per slanciare le figure e i revers dalle punte a lancia, mentre la novità assoluta è rappresentata dalla giacca guru a un bottone, studiata con una spezzatura profonda, in modo da evidenziare gli accessori. Al fianco dell’intramontabile nero la proposta colore sarà concentrata sullo sviluppo del grigio in tutte le sue sfumature, metalliche e perlacee, insieme ai colori delle pietre preziose: zaffiro, smeraldo e rubino.

Il Laboratorio Magico

cenerentola-immagini-dal-film-4_mid

“Con salagadula magicabula puoi far tutto quel che vuoi”

Questa settimana vorremmo parlarvi delle magie che la nostra Fata Madrina Laura e la nostra Fata Lavandula Rosa compiono quotidianamente all’interno del nostro estroso laboratorio.

Il nostro Atelier, oggi rinomata maison creativa, realizza secondo l’esclusiva filosofia del “su misura” progetti altamente personalizzati e curati in ogni dettaglio.

Per noi l’organizzazione di un Matrimonio è la creazione di un Evento che deve avere le caratteristiche di qualcosa di unico ed irripetibile e che quindi va ideato “su misura” proprio come un abito, non “prêt a porter”, ma elaborato sulle esigenze e sogni dei nostri futuri sposi.

I matrimoni firmati LA CINZIA L’Atelier dell’Evento sono il risultato di una profonda ricerca artistica, di una passione per i particolari e di una vocazione all’eleganza. Un lavoro corale che va dall’ideazione degli aspetti stilistici dell’evento sino alla messa in opera finale, per trasformare “il sogno” in “realtà”.

3

Progetteremo e disegneremo insieme a voi passo dopo passo il Grande Giorno, che vi verrà presentato e successivamente regalato sotto forma di pittoresco bozzetto.

1015522_481832118562921_666165368_o 

Nulla è lasciato al caso ed è proprio qui che le nostre Fatine entrano in scena creando, all’interno del nostro Laboratorio in continuo fermento, scenografie e oggetti unici totalmente handmade.

foto 3 (1)

Ogni vostra richiesta, ogni vostro sogno verrà realizzato. All’interno del nostro Atelier tutto diviene possibile grazie alla maestria, competenza, fantasia, gusto e indiscussa bravura delle nostre Fatine. Il risultato sarà quello di vivere il vostro giorno così come lo avete sempre immaginato, in ogni suo più piccolo dettaglio: dall’intera scenografia del matrimonio alle bomboniere totalmente handmade, dall’ideazione di una creativa mise en place al singolo vaso che andrà ad allestire la confettata. Nessun matrimonio sarà mai uguale ad un altro.

hf jkfjffn

Le coppie di sposini, che decidono di affidare a noi la realizzazione di ogni singolo aspetto del loro matrimonio, verranno inoltre condotte all’interno del nostro magazzino dove potranno scegliere ricercati e eleganti oggetti scenografici che andranno a rendere ancora più suggestivo ed unico il loro Grande Giorno, senza costi aggiuntivi.

10149478_10203407078447331_2089139406_n

Da non sottovalutare è inoltre la presenza, all’interno del nostro Atelier, del delizioso negozio provenzale La Maison de la Lavande, che vanta meravigliosi marchi noti sia a livello nazionale che internazionale. Qui si potranno trovare ulteriori e sofisticati elementi scenografici o deliziose bomboniere personalizzabili.

Rosa e Laura vi aspettano per creare insieme a voi passo dopo passo in modo totalmente unico il vostro Grande Giorno

Di colore in colore

Ogni cambio di stagione è un cambio di colore e i trend della primavera estate 2014 sono già stati svelati. Dopo aver osservato le passerelle dell’alta moda, Pantone ha annunciato la classifica dei Top Ten Colors più di tendenza e in voga in questo momento. Si aggiudica il primo posto il Radiant Orchid, definito dallo stesso istituto un “viola accattivante, magico e enigmatico“.

Il Radiant Orchid è dunque il protagonista assoluto della moda, dei complementi d’arredo e anche dell’intero mondo wedding.

Un sentore che le diverse totalità di rosa e di viola sarebbero state molto di tendenza per i matrimoni di quest’anno l’avevamo già avuta osservando le collezioni di abiti da sposa, ma ora ne abbiamo avuto la conferma ufficiale e se le spose vorranno un matrimonio in linea con le nuove tendenze non potranno esimersi dall’utilizzarlo per le decorazioni, i fiori e per tutti gli accessori del matrimonio.

Il Radiant Orchid si compone di un insieme di fucsia, viola e rosa che danno vita a un colore particolarmente luminoso e allegro, di grande impatto visivo. Il risultato è un rosa intenso e leggermente antico che ricorda i petali delicati delle orchidee rosa. Le possibilità di usare il Radiant Orchid nelle decorazioni per il matrimonio sono infinite: dal bouquet a un dettaglio dell’abito da sposa, dalla wedding cake al fiore all’occhiello dello sposo.

Questo è solo un piccolo anticipo delle ultime tendenze, presto vi sveleremo tutte le magnifiche novità che il mondo Wedding ha in serbo per questa primavera estate 2014.

Stay Tuned

San Valentino

Il 14 febbraio è il giorno di San Valentino, una ricorrenza dedicata agli innamorati e celebrata in gran parte del mondo.

L’originale festività religiosa prende il nome dal santo San Valentino da Terni, vescovo e martire, e venne istituita nel 496 da Papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle lupercalia, rito dedicato più alla fertilità che all’amore nella sua accezione più romantica. 

La pratica moderna di celebrazione della festa, invece, centrata sullo scambio di messaggi d’amore e regali fra innamorati, risale all’alto medioevo, e potrebbe essere in particolare riconducibile al circolo di Geoffrey Chaucer in cui prese forma la tradizione dell’amor cortese.

Nei paesi anglosassoni il tratto caratteristico della festa è lo scambio di “valentine”, biglietti augurali; la Greeting Card Association ha stimato che ogni anno vengono spediti più di un miliardo di biglietti augurali per questa festa.

Pur rimanendo incerta l’evoluzione storica della ricorrenza, ci sono alcuni riferimenti storici che fanno ritenere che la giornata di San Valentino fosse dedicata agli innamorati già dai primi secoli del II millennio. Fra questi c’è la fondazione a Parigi, il 14 febbraio 1400, dell’”Alto Tribunale dell’Amore”, un’istituzione ispirata ai principi dell’amor cortese. Il tribunale aveva lo scopo di decidere su controversie legate ai contratti d’amore, i tradimenti, e la violenza contro le donne. I giudici venivano selezionati sulla base della loro familiarità con la poesia d’amore.

L’uso di spedire “valentine” nel mondo anglosassone risale almeno al XIX secolo. Già alla metà del secolo negli Stati Uniti alcuni imprenditori come Esther Howland iniziarono a produrre biglietti di San Valentino su scala industriale. Fu proprio la produzione su vasta scala di biglietti d’auguri a dare impulso alla commercializzazione della ricorrenza e, al contempo, alla sua penetrazione nella cultura popolare. Il processo di commercializzazione della ricorrenza continuò nella seconda metà del XX secolo, soprattutto a partire dagli Stati Uniti. La tradizione dei biglietti amorosi iniziò a diventare secondaria rispetto allo scambio di regali come scatole di cioccolatini, mazzi di fiori, o gioielli.

 

Diverse sono le usanze legate al giorno di San Valentino, ecco come si celebra la festa degli innamorati nel mondo: in Spagna a San Valentino gli uomini regalano alle loro donne delle rose rosse, in Danimarca si regala un fascio di fiori bianchi, in Giappone si regala una scatola di cioccolatini “Giri-chocko”, in Finlandia ed Estonia il 14 febbraio è il giorno degli Amici, in Sud America la festa viene chiamata invece Dia del Amor y la Amistad, giorno dell’amore e dell’amicizia.

E voi come festeggerete San Valentino?

Perché non rendere la vostra serata dedicata all’amore una serata originale e diversa, attraverso la realizzazione di una cena completamente Finger Food?

Dall’antipasto al dolce, un trionfo di sapori presentato in tanti sfiziosi bocconcini. Piccoli eleganti capolavori da mangiare con gli occhi e con le mani. Ora provate ad immaginare la “vostra serata perfetta” e lasciatevi travolgere dalla creatività di questo sublime Menù.

Per Cominciare 

Crema di cannellini con gambero

Mettete nel frullatore 300g di cannellini in scatola con 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Frullate fino a ottenere un composto omogeneo e versatelo in sei bicchierini. Saltate in padella sei code di gambero sgusciate con due cucchiai di olio, uno spicchio d’aglio e un peperoncino. Saltate e, dopo 2-3 minuti, toglietele dal fuoco. Infilate ad archetto le code di gambero su sei stecchini e adagiate questi ultimi sul bordo dei bicchieri. Decorate con erba cipollina tritata al momento.

Primo Gourmand 

Spirali di crespelle gratinate

Sbattete 1 uovo con 2 cucchiai colmi di farina e 1 dl di latte. Fate riposare la pastella per due ore. In una padella antiaderente appena unta d’olio e ben calda versate un quarto della pastella e cuocere una crespella un minuto per parte. Preparate allo stesso modo altre 3 crespelle. Rosolate 300 g di broccoletti lessati in 30 g di burro, salateli e mescolateli con 4 cucchiai di grana padano. Disponete su ogni crespella una fetta di prosciutto di Praga e un quarto dei broccoletti, arrotolatele e tagliate ognuna in 6 rondelle. Adagiate le spirali in mini pirofile di ceramica, copritele con un cucchiaino di besciamella e poco grana padano grattugiato e fatele gratinare sotto il grill fino a renderle dorate.

Secondi di classe

Salmone ai pistacchi 

Frullate 1 fetta di pane di grano duro in cassetta, friggete le briciole in padella con due cucchiai di olio extravergine d’oliva e trasferitele in una ciotola. Unite un cucchiaio di prezzemolo tritato, la scorza grattugiata di mezza arancia non trattata, un cucchiaio di mandorle tritate, una presa di sale e una macinata di pepe. Tagliate 350 g di filetto di salmone senza pelle a cubotti e saltateli in una padella appena unta d’olio per 2 minuti. Disponete il salmone in 6 pirofiline, coprite con le briciole fritte e passate al grill per un minuto.

Dolcetti Mignon

Gazpacho di ananas allo zenzero 

Portate a ebollizione 50 g di zucchero con 1/2 dl di acqua e 2 cm di zenzero fresco sbucciato per 2-3 minuti. Togliete lo sciroppo dal fuoco, eliminate lo zenzero e fate raffreddare. Frullate 2 fette spesse di ananas private del torsolo con lo sciroppo preparato e distribuite il gazpacho in 6 bicchierini. Guarnite con chicchi di melagrana.

Un ottimo vino da poter abbinare a queste pietanze è Ca’ Del Bosco, la cui etichetta può essere personalizzata a vostro piacimento. Vi riportiamo qui sotto una magnifica foto di un matrimonio realizzato da noi, con tanto di bottiglia ideata su misura dei nostri due sposini Giorgia e Raimondo:

Se ancora siete alla ricerca del regalo perfetto abbiamo dato vita in questi giorni, nel nostro creativo laboratorio, in collaborazione a La Maison de la Lavande alla linea True Love, creata appositamente per San Valentino. La collezione si compone di pezzi unici e totalmente handmade per rendere più speciali e ricercati i vostri regali. Basta con i soliti pensieri commerciali, banali e scontati diamo spazio all’estro creativo, all’originalità, alla raffinatezza, alla ricercatezza e soprattutto all’amore.

All you need is Love 

Spazio agli uomini

Da quest’anno abbiamo deciso di dare più spazio a tutto quello che si cela dietro al menswear & world, insomma di prenderci più cura dei nostri cari lettori uomini nonché, per la maggior parte, futuri sposini. Sapete ormai quanto adoriamo e sosteniamo i valori del handmade, parola divenuta pilastro del nostro lavoro, e del made in Italy per questo motivo oggi abbiamo deciso di parlarvi del mondo sartoriale con l’intento di farvi rivivere e riscoprire l’antica tradizione e professionalità della cultura sartoriale italiana.

image

Esistono al mondo tre scuole di sartoria quella americana, quella british e quella che più ci riguarda da vicino l’alta sartoria italiana. Quest’ultima esalta l’individualità e la volontà di far mostra di se stessi, evidenziando la sua unicità. Fattori che si ottengono dalla leggerezza del tessuto, dalla raffinatezza dei colori e motivi, nonché dall’esclusività della linea e della fattura di prim’ordine. Questi elementi uniti, fanno della sartoria italiana una delle più apprezzate al mondo, in cui l’uomo può mostrare il suo status sociale, vero o presunto, sfoggiando un vestito elegante che deve sempre rispettare la personalità.

Un abito da uomo progettato e realizzato su misura consente a chi lo indossa di avere un capo unico che si adatti perfettamente alla sua corporatura, esaltandone le qualità o nascondendone i difetti. L’interno della giacca è costituito dall’intelaiatura, confezionata con materiali naturali, cuciti rigorosamente a mano, che conferisce una vestibilità morbida e confortevole. I dettagli fondamentali delle cuciture seguono l’artigianalità là dove il difetto della manualità diventa pregio, per esempio le impunture a vista sul rever e giromanica. Altra particolarità sono le asole della manica che devono essere sempre aperte.

Sono i dettagli a fare la differenza nell’abito da cerimonia. Seguendo sempre una filosofia di eleganza, la figura maschile deve essere esaltata, figura che spesso in quel giorno così particolare rimane in ombra. La boutonière è un piccolo tocco di eleganza floreale, utilizzato in passato nei matrimoni reali, in sintonia con l’abito della sposa e il bouquet, posizionata sull’occhiello del rever, rigorosamente aperto, dello sposo, dei testimoni e dei genitori. Questa contrariamente a quanto si legge può essere tranquillamente abbinata ad una pochette, rigorosamente di lino o cotone bianco, che in passato in una visione romantica di cavaliere veniva data alla dama su richiesta.

Racchiude alla perfezione tutto quanto appena detto la sfilata di grande impatto visivo ed emotivo di Cleofe Finati by Archetipo a Sposaitalia. Gentiluomini, dandy, principi moderni: la passerella si trasforma in un teatro dove viene rappresentata una favola. Abiti da cerimonia che raccontano di tessuti preziosi, frutto di un’attenta ricerca, e di linee squisite, simbolo di una realtà rigorosamente made in Italy. Viscosa, sete tramate, broccati sovrastampati prendono vita su completi che donano un’allure regale. La raffinatezza della ricerca emerge anche negli accessori dalle scarpe, alle bretelle, ai fazzoletti da taschino, dai revers delle giacche, dai gemelli alle cinture, dalle bretelle ai copricapo cilindrici o in altre varianti come il basco. Il lord contemporaneo di Archetipo non passa inosservato, ma senza mai sfociare nell’eccesso e senza dimenticare la sua eleganza.

Vi ricordate, a proposito di dettagli must have, il nostro articolo dedicato ai papillon e bretelle? Questi due articoli sembrano non abbandonare la scena nemmeno per la prossima stagione, c’è chi direttamente dalla settimana della moda maschile propone un papillon del tutto innovativo, il papillon in ceramica!

Per saperne di più eccovi qui il link:

http://lacinziaemotionseventi.wordpress.com/2013/05/30/stay-hungry-stay-foolish/

Stay Tuned

Saldi pazzi

I saldi invernali sono ormai iniziati e per un italiano su due è arrivato il tempo di dare via  alla fatidica “caccia al miglior affare”. Secondo i risultati ottenuti dall’indagine “Pazzi per lo Shopping” realizzata da Doxa per Gratta e Vinci, il 50% della popolazione, soprattutto donne e giovani tra i 18 e i 24 anni, attende l’inizio dei saldi per dedicarsi agli acquisti. Più di un italiano su tre opta per lo shopping senza alcuna compagnia e la grande maggioranza valuta prima di tutto il costo, ritenuto più rilevante della qualità, della comodità e delle tendenze. In media un italiano fa shopping almeno una volta ogni quindici giorni per circa 2 ore e inaspettatamente a quanto si possa credere è l’uomo a spendere di più.

saldi_470x305 (1)

Lo shopping non è più uno svago, ammonisce Enzo Miccio, esperto di stile e conduttore televisivo, ma un lavoro da prendere sul serio.

Se dunque da un lato esperti di moda e statistiche dimostrano il cambiamento epocale che negli ultimi anni ha travolto la parola “saldi”, dall’altro lato possiamo notare con piacere che c’è chi ha saputo trasformare questo frenetico periodo in un vero e proprio evento sfarzoso, originale, ilare ed elegante.

Stiamo parlando dei grandi magazzini Harrods a Londra, luogo in cui ogni anno l’apertura dei saldi è celebrata con un tripudio di celebrities ed eventi che fanno la gioia di fan ed avventori.

 

Strabiliante è stata la presenza dell’attrice inglese Gemma Arterton come madrina della cerimonia di apertura ufficiale dei tanto attesi saldi estivi di qualche anno fa. Mentre i clienti davano il via alla caccia al miglior affare, Gemma Arterton ha posato per delle foto nell´iconico ristorante georgiano di Harrods di fronte ad una passerella fiancheggiata da una serie di manichini vestiti dalla testa ai piedi di articoli must-have in vendita! Semplicemente geniale!