Tutti Protagonisti

ai_image_67_l

Il matrimonio è il giorno più importante nella vita degli sposi, ma è la donna di solito ad attirare le maggiori attenzioni. Nonostante questo, però, anche l’uomo ha il dovere e il piacere di essere impeccabile.

La soluzione più comune per essere perfetto è costituita dalla combinazione giacca gilet e cravatta, con quest’ultima che va scelta in modo appropriato, soprattutto, per il grande giorno.

homeLe cravatte da matrimonio non sono i comuni accessori che si indossano per altre cerimonie, oppure per il lavoro. Sono capi particolarmente speciali e importanti, perché rappresentano il ricordo di un giorno unico. Fondamentale è trovare quello che meglio si addice al proprio stile e personalità. le cravatte di raso di seta, ad esempio, sono un classico, disponibili in varie tonalità di colore da scegliere in base al modello di abito e alla stagione.

Con una cravatta scura, nera o blu, non si sbaglia mai, ma in estate e in primavera meglio optare per tonalità chiare anche pastello. I più esigenti e perfezionisti non mancheranno di farsi realizzare una cravatta su misura, vero e proprio gioiello dell’arte sartoriale Made in Italy.

Le cravatte su misura consentono di scegliere lunghezza, larghezza, tessuti, colori e modelli che maggiormente si addicono al proprio gusto e alla propria fisicità, per esaltare al massimo il proprio stile.

Tagli e colori per il 2014?

Un must saranno i tight corti con fianchetti in risalto studiati per slanciare le figure e i revers dalle punte a lancia, mentre la novità assoluta è rappresentata dalla giacca guru a un bottone, studiata con una spezzatura profonda, in modo da evidenziare gli accessori. Al fianco dell’intramontabile nero la proposta colore sarà concentrata sullo sviluppo del grigio in tutte le sue sfumature, metalliche e perlacee, insieme ai colori delle pietre preziose: zaffiro, smeraldo e rubino.

Sposar Sì

I-do-wedding-signs

Il matrimonio on streaming sembra essere il nuovo trend del momento.

Una proposta che accorcia le distanze e permette a parenti o amici che vivono lontano di partecipare alle nozze. Una diretta tv, insomma, che ha l’ambizione di una cerimonia in grande stile ma che unisce solo una cerchia ristretta di familiari.

Pionieri di questo nuovo fenomeno sono stati i fondatori di Marry Me Live, una compagnia texana che si occupa esclusivamente di wedding on streaming. Ha sede nel Connecticut, invece, I Do stream, società che offre matrimoni live in tutta America. L’azienda imposta una pagina personalizzata per gli sposi. Successivamente agli ospiti virtuali viene inviata una email in cui si comunica l’ora e il giorno delle nozze per accendere le webcam. E’ possibile, inoltre, vedere la celebrazione per i successivi 90 giorni o acquistare una registrazione d ascoltare sull’iPod.

Per i più tradizionalisti che non riescono a mettere insieme amici, zii, nonni e cugini, ma non vogliono usare questi servizi la offre loro altre opzioni: la possibilità di collegarsi via Skype, con Ustream, un sito di video online che permette di trasmettere via web il proprio matrimonio o iPhone Face Time. Con questa applicazione infatti, si chiama un amico presente alle nozze e gli si chiede di mostrargli la sposa e lo sposo sull’altare.

Se questa risulta essere l’ultima tendenza per pronunciare il fatidico “Si lo voglio“, un’altra tendenza segue il momento della tanto attesa richiesta di matrimonio. Stiamo parlando della realizzazione di Flashmob per chiedere in modo originale ma pur sempre romantico la mano alla propria compagnia o perché no compagno.

il_fullxfull-315459936

Un Flashmob è un fenomeno sociale che consiste nell’aggregazione di una notevole quantità di persone in uno stesso luogo ed in un preciso istante di tempo per eseguire una determinata azione. La contemporaneità dell’atto eseguito da parte di una moltitudine di persone, i mobbers, crea l’ evento, il Flashmob appunto. Ci si raduna rispondendo ad un invito che è stato veicolato attraverso i canali media offerti dalle moderne tecnologie dell’informazione. Sms, social network, mail, passaparola telematici all’interno di communities. L’invito si caratterizza per essere originale, fresco, leggero. Spesso anche bizzarro.

Eccovi qui un simpatico esempio tratto dal film Amici di Letto

All you need is Love